ELISS
Experts of Lawful Interception and Security Standards
Lawful Interception Academy



Attività

Eliss Standard Reporting Fault (ESRF)

esrfNell’ambito dell’erogazione delle prestazioni obbligatorie per finalità di Giustizia può accadere che si presentino problematiche di natura tecnica che, in casi gravi, possono determinare anche l’interruzione dell’erogazione stessa o la inutilizzabilità della comunicazione intercettata, che i sistemi tecnici rendono disponibile alla Procura dopo la ricezione. Nello specifico, la problematica in questione è rilevata generalmente nei sistemi che ricevono i risultati delle prestazioni stesse, si pensi ad esempio al caso della voce in caso d’intercettazione telefonica oppure ai contenuti della navigazione in caso di intercettazione telematica, e come Enti coinvolti nel processo di erogazione riguarda in primis l’Autorità Giudiziaria, che richiede la prestazione, l’Operatore di telecomunicazione, che riceve la richiesta e ne da attuazione sulla propria rete, e società terze, fornitrici di apparati installati presso i locali adibiti dell’Autorità Giudiziaria.

L’insieme di informazioni attraverso cui sono segnalate queste problematiche costituisce un aspetto fondamentale dell’intero processo di identificazione, di gestione e quindi di risoluzione della problematica stessa: quanto più queste informazioni sono dettagliate tanto più tale processo è facilitato, con la conseguente riduzione dei tempi di ripristino del servizio. Un ruolo importante è rappresentato anche dalla forma con cui queste informazioni sono segnalate, che dovrebbe essere il più possibile aggregato, cioè le informazioni non dovrebbero essere fornite su diversi canali di trasmissione, a soggetti diversi appartenenti allo stesso destinatario e soprattutto in tempi diversi.

Per questo tipo di segnalazioni di natura tecnica, allo stato attuale, tra i soggetti coinvolti possono esistere già forme concordate di comunicazione, diverse tra loro sia in termini di informazioni trasmesse che di modalità di trasmissione. L’obiettivo dell’attività di ELISS denominata”Eliss Standard Reporting Fault” (ESRF) è quella di concordare tra le parti un insieme comune d’informazioni che devono essere segnalate, senza entrare nel merito delle modalità con cui le parti si contattano e con cui le informazioni sono trasmesse. Nel concreto, la finalità dell’attività ESRF promossa da ELISS è quella di concordare tra le parti un modulo di segnalazione (reporting) dei guasti tecnici (fault) in cui siano contenute le informazioni rilevanti da trasmettere utili alla rapida risoluzione della problematica.

[wpdm_file id=1]

Il modulo è composto da una sola pagina A4 ed è suddiviso in una prima parte (sezioni A e B) in cui devono essere riportati i dati identificativi del Mittente e Destinatario. Segue una seconda parte (sezioni C e D) utile a identificare la comunicazione in oggetto, sia in termini di numero autoreferenziante sia in termini di riferimenti già trasmessi in precedenza tra le parti, come ad esempio il RIT/ROS. Segue infine una terza parte (sezione E) in cui riportare il contenuto della segnalazione e l’eventuale apparato interessato, informazione questa utile al Destinatario perché può ricondurre la problematica segnalata ad altre già in essere, presente in altri contesti, con la medesima apparecchiatura.

[wpdm_file id=2]

[wpdm_file id=3]